QUESTA E' GUERRA!

Ha inaugurato il 28 febbraio nelle sale di Palazzo del Monte di Pietà a Padova la mostra fotografica “Questa è guerra”.

 

La mostra, attraverso oltre 300 immagini selezionate da Walter Guadagnini, racconta un secolo di guerre passando dalla prima guerra mondiale ai conflitti in medio Oriente e accostando scatti di fotografi amatoriali protagonisti in prima persona degli eventi, a quelli di grandi fotoreporter che hanno scritto la storia della fotografia tra questi Robert Capa, August Sander, Ernst Haas, Eugene Smith, Henri Cartier-Bresson, Bill Bandt, Gabriele Basilico e Eugeny Chaldey.

La mostra non offre soltanto immagini di guerra ma anche scatti che ne raccontano le conseguenze di essa per le popolazioni, come ad esempio Colonia prima e dopo i bombardamenti nelle foto di August Sander o il rientro a casa dei soldati austriaci in una Vienna in rovine nelle immagini di Ernst Haas, I campi profughi di Henri Cartier-Bresson con la celebre foto della collaborazionista nazista additata da una sua vittima, oppure, altra foto famosa e discussa presente nella mostra, è quella scattata da Robert Capa del miliziano morente che cade a terra ucciso.

Tra le immagini esposte anche una serie di foto fotografie scattate al fronte con una delle prime macchine Kodak dalla principessa Anna Maria Borghese, nobildonna romana appassionata di fotografia e membro della Croce Rossa, che raccontano la vita quotidiana dei soldati.

 

Mostra non solo per gli appassionati di fotografia ma anche per gli appassionati di storia e costume che troveranno interessante come la fotografia ha cambiato il modo di vedere la guerra, rappresentando tragedie in immagini per un certo verso anche bellissime e di come sia cambiato il modo di rappresentarla con lo svilupparsi di nuove tecnologie fotografiche.


la fotografia come strumento di riflessione…


Fotografo ignoto - Quang Ngai Vietnam 1967
Fotografo ignoto - Quang Ngai Vietnam 1967
Ernst Haas - Vienna 1947
Ernst Haas - Vienna 1947
Paolo Ventura - Iraq 2008
Paolo Ventura - Iraq 2008
Fotografo Ignoto - Partigiana Prosperina Vallet nome in codice "Lisetta" 1944
Fotografo Ignoto - Partigiana Prosperina Vallet nome in codice "Lisetta" 1944
Gabriele Basilico - Beirut 1991
Gabriele Basilico - Beirut 1991
Fotografo Ignoto - Soldati in trincea prima guerra mondiale
Fotografo Ignoto - Soldati in trincea prima guerra mondiale

WE COULD BE HEROES

"We Could Be Heroes". Non è solo il titolo di un a canzone di David Bowie, ma anche il nome della mostra fotografica che Londra ospita dal 6 febbraio al 12 aprile presso "The Photographers’ Gallery".

 

"We Could Be Heroes" è il lavoro di un gruppo di fotografi del calibro di Bruce Davidson e Weegee per citarne alcuni che raccontano gli adolescenti dal dopoguerra ad oggi attraverso un percorso fotografico tra  i simboli che hanno definito l'essere giovani nel ventesimo secolo.

Foto in bianco e nero di generazioni alla ricerca della propria identità tra eccessi e trasgressioni, che ci guidano verso la maturità dei giorni nostri attraversando il mondo dei teddy boys, gang criminali, punk, innamorati, dalle strade di Brooklyn alla vita nottura di Amburgo.


Grandi autori grandi foto per temi notevoli...

 

In mostra le fotografie di:

Bruce Davidson, Ed Van Der Elsken, Bert Hardy, Jaques Henri Lartigue, Roger Mayne, Chris Steele Perkins, Anders Petersen, Karen Knorr e Olivier Richon, Al Vandenberg, Weegee e Tom Wood.


Karen Knorr and Olivier Richon - Punks, 1967 -1977
Karen Knorr and Olivier Richon - Punks, 1967 -1977
Weegee - Lovers in 3D glasses in the Palace Theatre, 1945
Weegee - Lovers in 3D glasses in the Palace Theatre, 1945
Chris Steele - Perkins, Adam and Eve pub Hackney, 1976
Chris Steele - Perkins, Adam and Eve pub Hackney, 1976
Anders Petersen - From Back Home, 2009
Anders Petersen - From Back Home, 2009
Two offenders in the paddy wagon 1942
Two offenders in the paddy wagon 1942
Bruce Davidson - Brooklyn Gang, NYC, 1959
Bruce Davidson - Brooklyn Gang, NYC, 1959
Chris Steele - Perkins, Brothers, Red Deer, Croydon, 1976
Chris Steele - Perkins, Brothers, Red Deer, Croydon, 1976
Al Vandenberg - Untitled from the series On a Good Day, 1975 -1980
Al Vandenberg - Untitled from the series On a Good Day, 1975 -1980

STAYING POWER

Una bellissima  mostra fotografica allestita al Victoria and Albert Museum di Londra dal titolo "STAYING POWER" che ci porta in un viaggio attraverso cultura, moda e musica della comunitá nera in Gran Bretagna.
Un percorso emozionante attraverso 118 fotografie  di artisti come Yinka Shonibare, Raparle Albert, Neil kenlock e Armet Francia fruibili fino al 24 maggio 2015.
A seguire alcune delle foto in mostra.


Mannaggia la lontananza...